Esercizi Pettorali Trx - Chest Press, Chest Fly e Push Up


Gli esercizi per allenare i pettorali al Trx sono essenzialmente tre: Chest Press, Chest Fly e i Push Up in sospensione, per andare ad eseguire i primi due esercizi bisognerà settare le cinghie da metà lunghezza in poi (indicati con un doppio segno sul trx originale), mentre per i Push Up dobbiamo allungare la corda più o meno fino a metà polpaccio.


Chest Press

Il Chest Press è sicuramente uno dei migliori esercizi per i pettorali da eseguire al Trx, l'esercizio di per sè è semplice ed intuitivo, una volta che abbiamo posizionato le cinghie nel modo corretto (da metà lunghezza in poi), impugniamo le maniglie del trx, le braccia rimangono tese di fronte alle spalle, scapole addotte e peso sulla punta dei piedi.

Il movimento consiste nello spostare il peso in avanti flettendo le braccia, attenzione a non perdere la lordosi lombare portando il bacino in antiversione, per evitare questo stringere i glutei e contrarre quanto basta il core.

Possiamo modulare la difficoltà dell'esercizio partendo con le gambe alternate (una avanti e l'altra dietro), gambe divaricate, gambe unite, fino ad eseguire l'esercizio sostenendoci con una gamba, oppure possiamo ulteriormente allungare le corde per aumentare la difficoltà dell'esercizio, mettendoci in una posizione più "sfavorevole" e quindi con maggior peso corporeo da sollevare.


Chest Fly

Il Chest Fly sono le classiche croci che si eseguono con dei cavi o con dei manubri, esercizio un po' più complesso rispetto al Chest Press poiché isola di più i pettorali, e pertanto consiglio di non allungare troppo le cinghie del Trx per aumentarne troppo la difficoltà e mantenerle a circa metà lunghezza.

La posizione di partenza è identica al Chest Press, l'unica variante è quella di mantenere i gomiti leggermente flessi per favorire l'esecuzione dell'esercizio, soprattutto nella fase eccentrica.

Se non si padroneggia bene l'esercizio è consigliabile partire con gambe alternate (una avanti e l'altra dietro), per poi fare delle progressioni nel tempo a gambe divaricate, unite e infine sostenendoci con una gamba.







Push Up in Sospensione

I Push Up in Sospensione sono sicuramente più impegnativi rispetto ai classici push up poiché abbiamo più peso da sollevare, infatti se con i classici push up il peso è dato soprattutto dalla parte superiore del corpo, con quelli in sospensione si aggiunge anche il peso della parte inferiore, quindi se volete eseguire questo esercizio dovrete padroneggiare almeno 20 push up a corpo libero.

Quindi, infilare i piedi all'interno delle asole del Trx, ci posizioniamo nel modo corretto con mani leggermente extra ruotate, scapole leggermente addotte ed eseguiamo il push up rispettando il corretto allineamento tra spalla e gomito, inoltre cosa fondamentale è quello di non cedere con il bacino verso il basso e mantenere il core contratto.

I Push Up in Sospensione sono già di per sé un esercizio impegnativo, se vogliamo aumentare ulteriormente l'intensità possiamo ricorrere ad un giubbino zavorrato.



Conclusione
Chest Press, Chest Fly e Push Up in Sospensione sono sicuramente esercizi validi che si possono eseguire con un Trx, puoi eseguire l'intera sequenza con questi esercizi andando ad eseguire un circuito con 30 secondi di lavoro e 20 secondi di recupero per un tot. di minuti, oppure puoi inserire questi esercizi nella tua routine di allenamento.

TRX Go Suspension Trainer - Kit per Allenamento in sospensione