Leg Curl al Trx - 3 Esercizi per gli Ischiocrurali

Il Leg Curl è un esercizio che si esegue con un macchinario specifico in palestra, isola la parte posteriore della coscia ossia gli ischiocrurali, con il bicipite femorale, semimembranoso e semitendinoso.

Se abbiamo a disposizione un Trx possiamo eseguire lo stesso esercizio, il movimento è quello di flettere ed estendere le ginocchia insieme alle anche, in totale possiamo eseguire fino 3 esercizi che ci consentono di regolare l'intensità, si parte con il Leg Curl classico, per poi passare al Leg Curl Alternato e infine al Leg Curl Gamba Singola.

Leg Curl al Trx - 3 Esercizi in Progressione

Prima di iniziare ad eseguire il Leg Curl, ricordati di posizionare le corde del Trx più o meno all'altezza del polpaccio, ora inserisci i talloni all'interno dell'asola del Trx, distenditi supino con schiena a terra, solleva i glutei e la parte bassa e media della schiena (rimane appoggiata solo la parte alta della schiena), le braccia le posizioni lungo il corpo appoggiate a terra (in questo modo ti aiuterà a mantenere i glutei staccati da terra) o verso l'alto rendendo l'esercizio più impegnativo.

  1. Da questa posizione puoi iniziare ad eseguire il Leg Curl classico eseguendo una flesso-estensione di ginocchia ed anche con entrambe le gambe.

  2. Se invece vuoi iniziare ad aumentare la difficoltà dell'esercizio, puoi eseguire il Leg Curl alternando le gambe.

  3. Infine se vuoi complicare ulteriormente l'esercizio, puoi eseguire il Leg Curl a gamba singola, unisci le due maniglie del Trx una all'interno dell'altra, in modo da posizionare il tallone del piede all'interno dell'asola, ora solleva i glutei e la schiena aiutandoti con le braccia che posizioni a terra lungo il corpo, le gambe sono entrambe in sospensione (una all'interno dell'asola, l'altra no) ora esegui la flesso estensione con entrambe le gambe.
Conclusione
Il Leg Curl è tipicamente un esercizio da sala pesi, tuttavia con il trx si riesce a sostituire alla grande andando a lavorare i medesimi distretti muscolari interessati, inoltre il vantaggio e che non essendo un macchinario che ci guida il movimento (come in palestra), dovremo stabilizzare e coordinare ulteriormente il movimento, oltre che scegliere la variante che più si adatta a noi ed eventualmente fare delle progressioni.

Leggi anche: