Military Press Kettlebell: Esercizio Base per le Spalle

Gli esercizi base solitamente vengono classificati come multiarticolari perché coinvolgono più articolazioni (e quindi più gruppi muscolari) in un solo movimento, anche se il Military Press lo classifichiamo come esercizio per allenare le spalle, in realtà per portare il kettlebell fin sopra la testa oltre che i principali gruppi muscolari come i deltoidi (anteriori e intermedio) ed i tricipiti, lavorano anche il trapezio e la parte alta del pettorale.

Quindi questo esercizio lo possiamo reputare base, al pari di trazioni, dip, panca piana ecc., lo possiamo inserire all'interno della nostra routine di allenamento per allenare le spalle e inoltre se abbiamo qualche kettlebell a disposizione (ne bastano veramente 3 o 4), possiamo strutturarci una buona programmazione variando i parametri allenanti (principalmente intensità e volume e infine la densità), questo servirà a non stallare nel tempo per avere un buon stimolo allenante.


Military Press Kettlebell: Come Eseguirlo


Il Military Press con Kettlebell non è così diverso dall'esecuzione con i manubri o bilanciere, l'obbiettivo è sempre quello di portare il "peso" sopra la testa, tuttavia possiamo dire che con il kettlebell cambia l'impugnatura e la posizione di partenza.

Impugniamo il Kettlebell con una presa carpea e con uno slancio lo andiamo a portare a livello del deltoide anteriore e della clavicola, questa è la posizione di partenza per andare ad eseguire il Military Press con Kettlebell.

Una volta che ci siamo posizionati correttamente possiamo iniziare ad eseguire l'esercizio, quindi con un abduzione di spalla portiamo il kettlebell sopra la testa e torniamo nella posizione di partenza.

Una corretta esecuzione prevede:


  • La posizione di partenza dev'essere a 0 gradi di abduzione, al contrario dei manubri con il kettlebell è più semplice partire da questa posizione, proprio perché la natura del kettlebell prevede quella determinata posizione per iniziare ad eseguire la maggior parte degli esercizi di spinta.
  • Il gomito deve seguire il piano scapolare, quindi il braccio si deve aprire leggermente verso l'esterno, non bisogna fare l'errore di aprirlo troppo e quindi che spalla e gomito siano in linea.
  • Infine quando le ripetizioni si fanno troppo dure, possiamo concederci una leggera spinta con le gambe, in questo modo la spinta sopra la testa sarà più lineare.
Conclusione
Queste sono le principali indicazioni per andare ad eseguire il Military Press con Kettlebell, possiamo definirlo come uno dei pochi (o forse anche l'unico) esercizio che possiamo eseguire con un kettlebell per allenare la forza (trattandosi appunto di un esercizio base), ovviamente all'inizio sarà più facile allenare la forza (quindi andare ad eseguire dalle 3 alle 6 ripetizioni), man mano che andremo avanti nella programmazione o aumentiamo il peso per mantenere quel tipo di stimolo, oppure se non abbiamo la possibilità di aumentare il peso possiamo aumentare le ripetizioni, in questo modo andremo a lavorare sull'ipertrofia (12/15 rip.), infine l'ultima spiaggia è la densità diminuendo i minuti di recupero.

Leggi anche:
Palestra Fai da Te: Meglio i Kettlebell o i Manubri?