Esercizi Elastico: Pettorali

Con un elastico possiamo eseguire alcuni esercizi per allenare o integrare il nostro allenamento per i pettorali, esistono vari tipi di elastici che esprimono un certo tipo di resistenza, questa sarà la differenza sul numero di ripetizioni che andremo ad eseguire in base all'esercizio che sceglieremo, essendo l'elastico una contrazione auxotonica, quindi la resistenza aumenta in base alla contrazione muscolare.

Per quanto riguarda gli esercizi si tratta di movimenti di spinta, per le ripetizioni non avendo una resistenza da capire quanto stiamo sollevando effettivamente, consiglio di eseguire un massimo numero di ripetizioni, ovviamente si possono eseguire anche serie e ripetizioni normali.

Ora vediamo alcuni esercizi per i pettorali da eseguire con un elastico, più o meno sono simili ai classici esercizi che si possono eseguire con i pesi, con il trx ecc., ovviamente cambia il tipo di resistenza.



Distensioni con Elastico

Il primo esercizio base che si può eseguire con un elastico sono sicuramente delle distensioni, è un esercizio molto semplice ma abbiamo 2 modi di eseguirlo:
  • Il primo è quello di portare l'elastico dietro la schiena (nella parte alta), impugniamo l'elastico dalle due estremità come se fosse un manubrio o delle maniglie ed iniziamo ad eseguire l'esercizio eseguendo una distensione in avanti.
  • Il secondo esercizio consiste anziché portare l'elastico dietro la schiena, quello di farlo passare o incastrarlo in un punto rigido che sia stabile, l'esercizio di per sé cambia poco rispetto a quello precedente, varia la posizione di partenza un po' più distaccata rispetto a portare l'elastico dietro la schiena, quindi l'elastico sarà più teso ed aumenterà la resistenza.

Floor Press (o Panca Piana) con Elastico

Come secondo esercizio non può mancare il Floor Press con elastico, questo esercizio si presta benissimo ad eseguirlo con l'elastico poiché ci posizioneremo in una posizione supina sdraiati a terra, faremo passare l'elastico sempre dietro la schiena (nella parte alta) ed eseguiremo l'esercizio come se fosse una normale panca piana, portando l'elastico verso l'alto.



Push-Up con Elastico


Come terzo esercizio possiamo sovraccaricare i normali push-up con un elastico, è un esercizio abbastanza impegnativo dato che si unisce il push-up, cioè un esercizio a corpo libero alla resistenza dell'elastico, quindi si fa passare sempre l'elastico dietro la parte alta della schiena, s'impugnano le due estremità, ci si posiziona nella posizione di partenza del push-up e s'inizia ad eseguire l'esercizio.

In questo esercizio consiglio di eseguire dalle 6/8 alle 10/12 ripetizioni per 3/5 serie, molto dipenderà se questo esercizio s'inizierà ad eseguire all'inizio o alla fine della routine dei pettorali.

Metodi di Allenamento
Si possono creare delle routine interessanti con questi esercizi, oltre che eseguire i metodi più comuni di allenamento, possiamo eseguire dei circuiti e ripeterli per 3/5/7 volte e così via impostando un numero di ripetizioni per ogni esercizio e un tempo di recupero.

Oppure possiamo affidarci a metodi come l' Emom, cioè eseguendo un lavoro di 5 o 10 minuti si suddivide il minuto in 30 secondi di lavoro e 30 di recupero per il tempo stabilito, o ancora un tabata basato su un singolo esercizio oppure su una serie di esercizi, ci sono applicazioni apposite per favorire queste metodologie.

Questi sono metodi derivati dal Crossfit (a parte per il classico circuito) e quindi che richiamano un numero elevato di ripetizioni, o comunque quello di fare più ripetizioni possibili nell'arco di tempo previsto.

Infine, metodi classici possono essere 3/4/5 serie per 15/20/25... ripetizioni con relativo recupero, consiglio sempre di spingersi al massimo nelle ripetizioni con questi tipi di esercizi.




Conclusione
Allenare i pettorali con l' elastico è un ottimo modo per integrare il proprio allenamento targato Palestra Fai Da Te, non è necessario basare un intero allenamento per il petto con l'elastico (anche se lo si può tranquillamente fare), ma si possono prendere diversi esercizi (a corpo libero, con i pesi, al trx ecc.), e inserire all'interno di essi esercizi con l'elastico, tuttavia l'alto numero di ripetizioni che si è costretti a fare (minimo si eseguono dalle 15 ripetizioni in su), vuol dire andare ad eseguire un pompaggio muscolare, ovviamente è tutto relativo alla resistenza dell'elastico e al nostro livello di preparazione e all'obbiettivo che si vuole raggiungere.





Leggi anche:
Palestra Fai da Te: Come Allenarsi con un Elastico
Come Crearsi una Palestra Fai da Te
L'Elastico che Rinforza il Petto e le Spalle