Sport di Squadra VS Sport Individuali

Tutti abbiamo almeno praticato uno sport da ragazzini (almeno si spera!), ma partiamo dalle basi, per sport s'intende la pratica di un' attività fisica, molto spesso, questa pratica viene trasmessa sotto forma di gioco, soprattutto se si tratta di bambini, se lo si fa nella maniera giusta, a prescindere che si pratichi uno sport di squadra o uno sport individuale, si apprenderanno i reali valori della vita, come il sacrificio, la disciplina, la fatica, il raggiungimento di un' obbiettivo e molti altri....

Tuttavia, a volte (il più delle volte) non va sempre così. Quando si è in procinto di scegliere uno sport, si è già influenzati da qualcosa o qualcuno (come uno sportivo famoso ecc.), e quindi si è già orientati sullo sport da praticare, pur non avendolo neanche provato.

In secondo luogo, la scelta di uno sport avviene per il compenso economico, cioè se uno sport a livello professionistico viene pagato bene (si parla di alcuni milioni di euro), allora la scelta ricadrà su quello.

Non c'è niente di più sbagliato che scegliere in questo modo, bisognerebbe farlo esclusivamente seguendo le proprie passioni, meglio praticare uno sport che ci renda felici, ma soprattutto che ci faccia divertire.

Quindi, passata questa prima fase, c'è solo l'imbarazzo della scelta, ma la domanda sorge spontanea, è meglio praticare uno sport individuale o di squadra?


Leggi anche: Come Sfruttare al Meglio i Sistemi Energetici per il tuo Sport



Sport di Squadra


Gli sport di squadra sono quelli più praticati da bambini e adolescenti, la maggior parte sono sport di massa e per questo sono più conosciuti, mentre altri sport di "nicchia" sono meno conosciuti perchè più popolari in altri paesi.

Ognuno di noi ha un proprio carattere, ma per partecipare ad uno sport di squadra bisogna mettersi al "servizio" della squadra, bisogna cooperare insieme per il raggiungimento di un' obbiettivo comune, cioè quello di fare più punti della squadra avversaria.

Negli sport di squadra, oltre al talento, l'impegno che ci si mette negli allenamenti, vengono fuori altre variabili, come la competizione tra i membri della stessa squadra, si, perchè per guadagnarsi un posto da titolari bisogna essere il più forte in quel determinato ruolo, la grinta e la voglia di emergere saranno dei fattori determinanti per partecipare in questi tipi di sport.

Tuttavia, gli sport di squadra, a prescindere dal tipo di carattere che hai, ti possono aiutare sia che tu abbia un carattere introverso che estroverso. 

Se hai un carattere introverso, gli sport di squadra ti possono aiutare a "scioglierti" caratterialmente, ha vincere la timidezza, la paura e quindi a socializzare più facilmente con gli altri. 

Mentre, se hai un carattere estroverso, questi tipi di sport fanno al caso tuo, poichè non avrai problemi a socializzare con gli altri compagni, ha diventare il leader del gruppo e magari ha diventare anche il capitano della squadra!

Ma quali sono gli sport di squadra che si possono  praticare ad un certo livello in Italia? Facciamo una classifica:




  • Calcio/Calcetto
  • Basket
  • Pallavolo
  • Rugby
  • Pallanuoto 
  • Pallamano
  • Vela
  • Cannottaggio
Altri sport di squadra di "nicchia" che si possono praticare solo in alcune zone d'Italia:
  • Football Americano
  • Baseball/Softball
  • Hockey 
  • Lacrosse
  • Cricket 

Sport Individuali



Per sport individuali s'intende, la pratica sportiva di una persona o giocatore che gareggia contro un'altro o altri giocatori al fine di vincere la competizione. 

In questo caso, il giocatore non ha bisogno di una squadra per vincere la competizione, dovrà affidarsi totalmente a se stesso, facendo affidamento sulle sue uniche forze.

Tuttavia, anche in alcuni sport individuali, esistono delle competizioni a squadre,  si tratta di gare che pur gareggiando in modo individuale, l'eventuale vittoria o sconfitta dipenderà dal punteggio che ogni singola gara individuale avrà dato.

Quindi, gli sport individuali sono adatti per quelle persone che principalmente, si affidano totalmente a se stessi per la riuscita della performance sportiva, non amano essere dipendenti da una squadra per la riuscita di un' obbiettivo (se la gara non è a squadre) e soprattutto non amano essere comandati da altri compagni, tuttavia, ogni singolo errore e perdita di gare, sarà esclusivamente responsabilità dell'individuo.

Tutto questo ha dei pro e dei contro, varia in base al carattere della persona, se da una parte gli sport di squadra aiutano a cooperare per andare insieme in unica direzione, gli sport individuali non hanno niente di tutto questo, solo quello di continuare ad allenarsi per migliorarsi, formando un carattere determinato, per la raggiunta dei propri obbiettivi.

Ora diamo un' occhiata a quali sono i principali sport individuali che si praticano:
  • Tennis
  • Nuoto
  • Ciclismo
  • Atletica
  • Sci
  • Boxe
  • Arti Marziali (Kick Boxing, MMA, Taekwondo, Judo ecc.)
  • Scherma
  • Crossfit
  • Sala Pesi/Bodybuilding 
  • Sport Acquatici (Surf, KiteSurf, WindSurf, Stand Up Paddle ecc.)
  • Canoa
  • Arrampicata
  • Sollevamento Pesi
  • Ginnastica Artistica e Ginnastica Ritmica

In conclusione, la più grande differenza tra sport di squadra e sport individuali è quella che, da una parte, per gli sport di squadra il raggiungimento di un' obbiettivo (come una vittoria) dipenderà esclusivamente dalla collaborazione che ogni singolo giocatore ci metterà per svolgere al meglio un determinato ruolo che gli viene assegnato, in funzione della squadra.

Mentre per gli sport individuali, non esiste una collaborazione per raggiungere quel determinato obbiettivo sul campo (esempio: io ti passo il pallone e quindi fai goal, come canestro o meta), anche se la competizione è a squadre, sarà solo la performance dell'individuo a determinare l'andamento della gara.