Essere Forti non Significa Sollevare di Più



Quando si parla di forza o di essere forti, cosa ti immagini? Un atleta che solleva un bilanciere carico, che sia panca o squat? O che ne pensate di un sollevatore olimpico, che esegue movimenti esplosivi che portano il bilanciere dal pavimento fin sopra la testa in un unico movimento con 180 kg di bilanciere?

Questi tipi di cose sono considerati "forti", ma per quanto riguarda altre azioni sportive? Che ne dite di sprint esplosivi, salto in alto o lanciare e calciare? Molte persone sono perplesse a pensare che la forza può incidere anche in questi movimenti.

Definizione di forza
Che cos'è la forza in generale e in particolare per gli atleti? La forza è tutta una questione di fisica, e stiamo parlando della seconda legge del moto di Newton: in poche parole, Forza=Massa*Accelerazione

Ma come viene applicata la forza? Un atleta può applicare forza a terra, a un avversario, ad una palla o un'altro attrezzo sportivo, o anche internamente per il proprio corpo.

Massa e Grandezza
La massa in questa equazione è quello che sposta tutto, da una palla ad un bastone in mano o al peso del proprio corpo (salti, sprint), fino ad un bilanciere carico.


Accelerazione e Tempo
Una cosa che la maggior parte delle persone riconoscono nello sport, e che fare le cose in fretta è di solito un vantaggio. Gli atleti non hanno tempo illimitato per applicare forza.

L'accelerazione incrementa la velocità, e più veloce è l'accelerazione, quindi la velocità, minore è il tempo.

Negli sprint o esercizi di agilità, il piede è in contatto con il terreno per un tempo limitato. Nel salto il tempo è limitato e farlo più veloce del tuo avversario può essere la chiave. Quando si lancia o si calcia una palla, o far oscillare una racchetta, una mazza o un bastone, si vuole che il movimento sia il più veloce possibile.

Muscoli in azione
In termini di fisica, la forza viene chiamato "vettore". Questo significa che ha una grandezza (quanto?) e una direzione (in che modo?). La direzione è importante perché le forze possono essere applicate in diverse direzioni per diversi effetti.

Una cosa da prendere in considerazione sulla direzione e che bisogna capire se il muscolo si sta accorciando o allungando durante la contrazione. Quando la contrazione è sempre più breve (ad esempio, portando la barra all'apice di movimento con i curl per i bicipiti), si chiama azione "concentrica".

Se si sta applicando forza, mentre il muscolo si allunga (es. quando si sta abbassando la barra nella seconda metà dei curl per bicipiti), si chiama azione "eccentrica".

Tipo di contrazione: CONCENTRICA= Accorciamento del muscolo
                                  ECCENTRICA= Allungamento del muscolo

Anche se possono essere utilizzati gli stessi muscoli, con la stessa struttura e proteine, la forza eccentrica e concentrica non sono uguali. Il cervello utilizza diverse strategie di controllo motorio nel movimento eccentrico e concentrico.



Fisiologia e controllo motorio
Un'altra cosa da capire sulla forza per gli atleti è da dove proviene. Spesso le persone paragonano la forza con i muscoli più grandi. Questo per una buona ragione, perché le due cose sono connesse, anche se non perfettamente e non per tutti i tipi.

Generare forza con il corpo è una combinazione della struttura dei vostri muscoli (dimensioni e contenuto biologico) e controllo neuromuscolare. Il muscolo può essere il tuo motore per sviluppare potenza, ma è il cervello che decide quando premere il pedale.

Forza specifica applicata allo sport
Quando si analizza un atleta nel suo sport, osserviamo diverse forme di movimento. Velocità, agilità, saltare, lanciare, calciare, colpire, piegare e atterrare sono movimenti causati da come un atleta genera forza.

I movimenti atletici sono la conseguenza di come si genera e si applica forza. Eppure, come si può attribuire tutto alla forza, se quando si carica pienamente un bilanciere per allenare lo squat, pensare che possa servire ad esempio a calciare un pallone di pochi grammi o a lanciare una palla?

La risposta per capire la forza, è in realtà composta da diverse combinazioni che riguardano la seconda Legge di Newton.


Gioca con l'equazione
Se noi manipoliamo le 3 parti dell'equazione Forza, Massa e Accelerazione (Velocità e Tempo), e consideriamo la direzione di contrazione (eccentrica o concentrica), abbiamo un modo per analizzare i movimenti sportivi e i tipi di resistenza.

Usiamo un movimento basato per semplificare il complesso biomeccanico in 6 tipi di forza.

6 tipi di forza Massima forza
La capacità di base dei muscoli per produrre una contrazione forte, è coordinare più gruppi muscolari su più articolazioni. La forza che può essere generata indipendentemente dal tempo necessario per svilupparla e applicarla, si chiama forza massima. Questo è ciò che noi chiamiamo forza quando l'atleta si esprime, anche sotto carichi sub-massimali.

Per fare un esempio, immagina un camion industriale, non può muoversi velocemente ma può spostare grossi carichi.

Forza Eccentrica
Come accennato prima, il controllo del motore è diverso se l'azione è concentrica o eccentrica. La capacità di sviluppare alti livelli di forza eccentrica è fondamentale nelle azioni sportive, come l'atterraggio in un salto, fermarsi e cambiare direzione, caricare e lanciare una palla, oscillare con la mazza. Quando arriviamo al semaforo, freniamo. La forza eccentrica e come avere grandi freni su un auto, per gestire velocità elevate. Un corridore di F1 deve avere ottimi freni, così può arrivare il più veloce possibile alla curva e poter frenare senza problemi.

Forza e Velocità Esplosiva
La maggior parte di forza associata alla velocità è quella di rendere più veloci. Quando un atleta applica rapidamente una forza ad un carico più grande (ad esempio spingere una slitta), è quella che chiamiamo forza esplosiva. Prima viene la "Forza" perché è il componente più grande che che genera energia.


Velocità e Forza Esplosiva
Questa è la velocità di movimento, che è il fattore più grande a generare potenza. Pensate ad un atleta che oscilla con una mazza, lanciare una palla, o applicare forza al suolo durante uno sprint di velocità.

Tasso di sviluppo della forza
In una gara di resistenza, l'obbiettivo è quello di passare da 0 km/h a tutta velocità nel più breve tempo possibile. Rapidi movimenti degli arti, rapido rilascio della palla (in un lancio), piedi veloci per un calcio. Essendo in grado di generare rapidamente forza, indipendentemente dal fatto che il livello di forza è alto, è noto come tasso di sviluppo della forza.


Forza reattiva
Questo è un combo. Si tratta di un'azione veloce eccentrica accoppiata con un elevata forza di reazione. Pensate al footwork veloce, o ad un rapido passo per cambiare direzione e andare a zig zag tra gli avversari, o ad un secondo salto rapido quando un giocatore di basket scende e risale rapidamente per ottenere un rimbalzo.

La forza è funzionale
Alla fine della giornata, gli atleti vogliono il tipo di forza che li aiuterà ad eseguire al meglio la performance, e soprattutto restare in buona salute e lontani dagli infortuni. Ogni atleta ha bisogno di una base per allenare tutti i 6 tipi di forza. Andando avanti nei vostri progressi e a livello di concorrenza, dovresti iniziare a specializzarti sulle qualità specifiche più importanti del vostro sport, il ruolo, lo stile di gioco, ma anche quello che la tua genetica ti consente di fare al meglio.