Creatina: 4 Miti da Sfatare



La creatina è un composto di amminoacidi naturali, usati da decine di migliaia di atleti in tutto il mondo per aumentare la loro forza, potenza, massa muscolare e prestazioni esplosive.

Nonostante questo, la creatina è ancora avvolta nel mistero. Perciò preparati. Le vostre idee sulla creatina stanno per essere sfatate.



Mito: La creatina è adatta solo ai sollevatori di pesi e giocatori di football.
Atleti in sport come calcio, hockey, lacrosse, e basket, possono beneficiare della creatina, come è stato dimostrato per ridurre l'affaticamento di ripetuti allenamenti intensi.

Anche gli atleti di sport di endurance possono beneficiare della creatina a basso dosaggio (3-5 g al giorno), perchè aiuta i muscoli ad immagazzinare più glicogeno, una fonte di energia disponibile.



Mito: La creatina provoca crampi, danni renali e disidratazione.
Studi sulla salute degli atleti, non hanno mai dimostrato che la creatina produca questi effetti. In uno studio durato 3 anni su giocatori di football, l'incidenza di crampi muscolari, disidratazione, era generalmente inferiore (o indifferente) in giocatori che assumevano creatina rispetto a quelli che non la utilizzavano.

Come nota, se si soffre di crampi, mangiare cibi ricchi di magnesio, potassio e sodio (specialmente nel giorno del match), e rimanere idratati.


Mito: La creatina serve solo per i muscoli
La creatina si trova sopratutto nella carne, per cui se non si mangia carne regolarmente si avranno dei livelli inferiori di creatina nei muscoli e nel cervello. Secondo uno studio australiano, a persone vegetariane sono state somministrate 5 grammi di creatina al giorno per 6 settimane, sperimentando notevoli miglioramenti nella memoria e nell'intelligenza. Inoltre, almeno uno studio suggerisce che la creatina può migliorare gli stati d'animo delle persone che sono privati dal sonno. Inoltre, una recente ricerca della Scuola di Medicina dell'Università di Yale dimostra che la creatina aumenta la capacità globale di energia nel cervello. Dal momento che una commozione cerebrale porta a una temporanea alterazione del metabolismo energetico nel cervello, gli atleti che usano la creatina possono ridurre la gravità, e possono migliorarne il recupero. 

Personalmente i miei figli usano creatina e olio di pesce durante le stagioni sportive.


Mito: La creatina monoidratata  non è studiata per la sicurezza a lungo termine.
Dal 1992, sono stati pubblicati centinaia di studi sulla sicurezza della creatina monoidratata.